About Us
Lorem ipsum dolor sit amet, movet iisque luptatum per ut. Duo te sonet accusata sadipscing, mollis dissentiet an eam, te qui brute apis.
Contact Us
INFO@AUTOSERVICES.COM
1-779-333-67992
ROTTERDAM, NE/33E

Parliamo del carrello elevatore frontale

Tecnocarrelli / Blog Tecnocarrelli  / Parliamo del carrello elevatore frontale

Parliamo del carrello elevatore frontale

Il carrello elevatore frontale è proprio quello che viene chiamato anche muletto. È il tipo più diffuso. L’elemento che lo distingue è la posizione del gruppo di sollevamento, che si trova di fronte all’operatore (da qui, appunto, il nome).

 

La sua funzione

Si tratta di uno strumento che serve per il sollevamento, la traslazione e la movimentazione dei bancali.
Il carrello elevatore frontale è un macchinario che viene utilizzato in molti ambiti lavorativi. Ad esempio, quello della logistica e nei trasporti e quello dell’edilizia. In generale, viene adoperato in tutti quei tipi di lavoro in cui la merce presente nel magazzino deve essere spostata su superfici molto ampie o messa ad altezze considerevoli.
In ogni caso, il muletto è il carrello elevatore più utilizzato da chi deve movimentare della merce messa al di fuori della propria base.

 

Com’è fatto il carrello elevatore frontale

Il carrello elevatore frontale è formato da due assi.
In quello di dietro c’è il motore (è l’assale motore) e quello davanti ci sono i comandi (è l’assale anteriore sterzante).

Nella parte davanti c’è il gruppo di sollevamento, detto anche montante; questo può piegarsi avanti e indietro. Questa flessibilità agevola le operazioni di manovra quando deve sollevare e collocare i pallet. Il gruppo di sollevamento del carrello elevatore frontale di solito arriva a 4.5 metri d’altezza; ma a volte può arrivare a più di 12.5 metri.

Il muletto in mezzo è incernierato. Questo gli permette di assorbire le irregolarità del terreno, qualora ci siano.

Il posto del conducente, che sta seduto, si trova tra i due assali di cui abbiamo parlato sopra. Il conducente utilizza comandi che assomigliano a quelli delle automobili.

 

La suddivisione

I carrelli elevatori frontali possono essere a diesel o elettrici.

Il carrello elettrico
Quelli elettrici presentano il vantaggio di essere silenziosi e di non essere pericolosi per la salute dei lavoratori, dato che non producono emissioni. Per questo motivo, possiamo dire che sono amici dell’ambiente.
La portata di questi muletti di solito è compresa tra gli 800 e i 4.000 chili, ma ci sono anche quelli da 10 tonnellate. Per carichi superiori occorre usare quelli per grandi portate.

Il carrello diesel
Il carrello elevatore diesel è perfetto per operare all’aperto, anche dove ci sono terreni misti o sconnessi. È adatto per i carichi fino a 100 quintali; oltre, bisogna munirsi di un muletto per grandi portate.
Quelli con quattro ruote danno stabilità e fluidità alla manovra, anche in condizioni difficoltose. Le ruote possono essere singole o gemellate.

 

I nostri carrelli

Noi produciamo carrelli elevatori frontali e siamo sul mercato da più di trent’anni. Per avere un’idea dei nostri carrelli, nuovi ed usati, contattateci per prendere un appuntamento per venirli a vedere. Il nostro personale saprà consigliarvi per il meglio. Eventualmente, se quello che c’è non è adatto alle vostre necessità, li facciamo su misura. Potete scegliere anche la formula del noleggio (a breve o a lungo termine).

Teniamo anche corsi per l’abilitazione dei mulettisti. Contattateci anche per questo.